Cinelli, il prestigioso marchio made in Italy, diventa un po' americano

Asobi Ventures Inc, la società di investimento familiare di Victor Luis, ha annunciato oggi di aver acquisito la quota di maggioranza della Gruppo Srl, società madre del prestigioso produttore italiano di biciclette Cinelli e dello storico produttore di tubi Columbus.

Victor Luis e Antonio Colombo

Cinelli diventa un po' americana. Si è conclusa la trattativa per la cessione della maggioranza del gruppo a Asobi Ventures Inc, la società di investimento familiare di Victor Luis che ha sede a Austin nel Texas. I termini della transazione con non sono stati resi noti.

In collaborazione con Asobi Ventures, Cinelli e Columbus progettano di espandere la loro presenza tra i migliori dealer di biciclette a livello globale, costruendo sulle solide basi già gettate con accessori e abbigliamento.

Cinelli, fondata nel 1947 dall'ex corridore professionista e campione italiano Cino Cinelli, è da sempre punto di riferimento del ciclismo mondiale. L'iconico Cinelli Supercorsa è il più antico modello di bicicletta da strada ancora in produzione nel mondo; le Laser Cinelli hanno vinto 28 medaglie d'oro olimpiche e mondiali su pista, più di qualsiasi altra bicicletta nella storia di questo sport. Nel 1991 la Laser Evoluzione ha vinto il prestigioso Compasso d'Oro. Cinelli perpetua la sua storia di design e collaborazioni artistiche con Keith Haring, Kaws, Phil Frost, Futura 2000, Alessandro Mendini e Mario Schifano. Oggi Cinelli non ha rivali nel fondere design d'eccezione, tecnologia, cultura urbana e arte per rendere felici rider e fan in tutto il mondo: “Happy to make another rider happy”.

La nascita della Gruppo risale al 1919 con la fondazione della Columbus (allora A.L. Colombo), che diviene subito leader nella produzione di tubi di precisione in acciaio per l'aviazione, l'arredamento moderno e per le migliori marche di biciclette. Campioni del ciclismo come Coppi, Anquetil, Merckx, Moser e tanti altri hanno corso con tubi Columbus.

Asobi Ventures è la società di investimento familiare con sede a Austin, Texas, di Victor Luis. Creatore di marchi per indole e formazione, Luis ha guidato lo sviluppo di diversi brand di alta gamma a livello globale in Asia, Nord America ed Europa. Luis è stato amministratore delegato e membro del consiglio di amministrazione di Tapestry, Inc. (prima nota come Coach, Inc.) (NYSE: TPR) dal 2014 al 2019, dove ha governato la trasformazione dell'azienda in Tapestry Inc, casa newyorkese di marchi storici e contemporanei di prestigio tra cui Coach, Kate Spade e Stuart Weitzman. Ha iniziato la sua carriera come marketer con il gruppo Louis Vuitton Moet Hennessy (LVMH) nel 1995. Recentemente, Luis ha annunciato un investimento in Moose Knuckles Canada, il marchio di abbigliamento di alta gamma e sportivo con sede a Montreal, dove ha assunto un ruolo attivo come presidente esecutivo. Luis è anche direttore indipendente di Deckers Outdoor Corp. (NYSE: DECK) e Farfetch Ltd. (NYSE: FTCH).

La società ha anche annunciato che Marcello Segato sarà il nuovo CEO della Gruppo Srl. Segato è un manager e imprenditore esperto nel settore della mobilità che ha lavorato per più di 20 anni in posizioni di CEO sia di grandi aziende che di start-up. Dal febbraio 2020, Segato è consulente della Gruppo e di Antonio Colombo, e si è concentrato sullo sviluppo del piano strategico dell'azienda per gettare le basi per il prossimo capitolo di crescita della società.

Antonio Colombo ha dichiarato: "È difficile e impegnativo consegnare 100 anni di eredità e di grandi soddisfazioni. L'ho fatto quando ho riconosciuto in Victor Luis la perfetta comprensione della mia visione di fondere il ciclismo con l'arte la cultura il design la tecnologia e la competizione, unita a un'indiscussa e comprovata capacità manageriale e organizzativa. "I have seen the future and the future is now" e sono felice di essere ancora a bordo di questa astronave a due ruote per esplorare le galassie del Nuovo Ciclismo, sempre nel solco del "Grande Ciclismo" tracciato da mio padre Angelo Luigi e dal genio del grande campione, visionario imprenditore e fondatore della prima associazione di ciclisti professionisti, Cino Cinelli.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA