Cycling Stars Criterium: nell'edizione 2022 prima storica per la categoria donne

Valdobbiadene ospiterà il 30 maggio il Circuito delle piazze: per la prima volta un criterium dedicato alle atlete professioniste

L'edizione 2021 del Cycling Stars Criterium si è svolta a Belluno (foto pagina facebook Cycling Stars Criterium)

In attesa di scoprire il vincitore del Giro d’Italia 2022, fervono i preparativi per la quarta edizione del Cycling Stars Criterium, il circuito spettacolo dedicato ai campioni della Corsa Rosa e che quest’anno sarà ospitato da Valdobbiadene, un borgo magico immerso tra i vigneti del Prosecco DOCG, riconosciuto dal 2019 come Patrimonio dell’Umanità.

Il 30 maggio, infatti, all’indomani della finale del Giro, nel cuore delle Colline del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene si svolgerà l’evento che idealmente conclude le tre settimane intense della kermesse a pedali più famosa d’Italia: il Cycling Stars Criterium, nato nel 2017, è un appuntamento pensato per unire ciclisti e pubblico.

Una notte delle stelle, una parata di campioni in attività ed ex professionisti che si sfideranno su circuiti cittadini, popolando con le loro bici vie, borghi e piazze del Valdobbiadene in un’edizione che ha già un sapore molto speciale: sarà la prima volta a livello mondiale, infatti, che la kermesse sarà dedicata anche alle atlete professioniste.

Una prima storica, quella dell’inserimento della categoria donne in un circuito di questo tipo, che Enrico Bonsembiante, organizzatore dell’evento ha commentato con orgoglio: “E' un movimento in grande crescita nel quale crediamo molto, specie in un momento in cui le atlete italiane si stanno distinguendo nelle gare più importanti del calendario internazionale”.

Saranno 25 in tutto le atlete che si sfideranno nel circuito cittadino e sono già stati confermati i primi due illustri nomi: si tratta di Elisa Balsamo, campionessa del mondo, ed Elisa Longo Borghini, campionessa italiana e fresca vincitrice della Parigi-Roubaix.

La campionessa del mondo Elisa Balsamo (foto Trek-Segafredo)

Le due italianissime top rider hanno accolto l’invito con grande entusiasmo: “Quando mi hanno chiesto di partecipare al Cycling Stars Criterium ho detto subito di sì” ha spiegato Balsamo, Campionessa del Mondo a Leuven 2021. “Mi piace molto l’idea che abbiano inserito la categoria femminile perché so che tantissime ragazze amano questo sport ed ora possono anche seguirlo facilmente alla televisione o sui giornali. Mi piace l’idea di poter ispirare future atlete che magari un giorno vivranno le meravigliose sensazioni che il ciclismo sta regalando oggi a me. Incredibile pensare che il movimento abbia avuto questa forte spinta in così pochi anni ma sono ancora più contenta di come viene ora percepito. Ci sono ancora molti passi da fare e io darò il mio contributo affinché avvenga un ulteriore cambiamento. Questa è anche una grande occasione per dimostrare come la bicicletta sia il mezzo perfetto per promuovere il valore di un territorio e uno stile di vita sano”.

La vincitrice della Parigi-Roubaix 2022, Elisa Longo Borghini (foto Trek-Segafredo)

Spinge sull’importanza del movimento femminile e della sua rinnovata visibilità anche Elisa Longo Borghini: “È incredibile come in pochi anni il ciclismo femminile abbia subito una rivoluzione. La visibilità che pian piano le organizzazioni delle corse hanno rivolto alla categoria, assieme ai media e di conseguenza agli appassionati, è cambiata. Io amo quello che faccio, da sempre, sono diventata pro quando ancora le nostre gare non venivano trasmesse e i risultati occupavano un piccolo spazio all’interno dei canali di informazione. E non parlo di preistoria. Sono veramente felice dei risultati raggiunti. L’idea di partecipare al Cycling Stars Criterium di Valdobbiadene mi piace davvero molto, spero di poter incontrare tante giovani ragazze appassionate di ciclismo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA