Statistiche web

Stagione 2024: Decathlon arriva sul World Tour

Nel prossimo anno il marchio francese è title sponsor della AG2R La Mondiale e fornitore tecnico del team con le bici Van Rysel

Si chiude nel migliore dei modi il 2023 della Divisione Ciclismo di Decathlon. Un anno che già era iniziato alla grande, con la presentazione al salone “Velofollies” di Kortrijk (Belgio) di ben sette nuovi modelli firmati Van Rysel (il marchio del colosso francese deputato alla produzione di biciclette di alta gamma), a coprire ogni segmento a pedale: crono, aero, race, endurance, cross e pedalata assistita.

Una parata di “divine” che ieri ha trovato finalmente il suo senso: a partire dall’1 gennaio 2024, Decathlon irrompe sul World Tour, come co-namer sponsor della squadra AG2R La Mondiale. L’accordo, della durata quinquennale, è stato presentato durante un’elegante cerimonia che ha spiegato l’intero progetto, articolato in tre squadre, 53 corridori e la fornitura tecnica di biciclette, casco e occhiali.

La formazione di punta è la “Decathlon AG2R La Mondiale”, team iscritto al massimo circuito UCI, con una rosa di 28 corridori, tra cui sei nuovi innesti (Bruno Armirail, Sam Bennett, Dries de Bondt, Victor Lafay, Gianluca Pollefiets e Sander De Pestel).

Il sodalizio è attivo anche sul calendario Continental, con i dieci ciclisti della “Decathlon AG2R La Mondiale Development”, e cura il vivaio con la “Decathlon AG2R La Mondiale U19”, una formazione di 15 atleti Under 19. Queste ultime due squadre sono riunite sotto il nome di “New Gen” e sottolineano un programma di formazione che punta a scoprire e sviluppare i campioni di domani.

Tutti e tre i team gareggeranno con bici Van Rysel: la RCR PRO nelle gare in linea e la XCR nelle prove contro il tempo, entrambe montate Shimano DuraAce Di2.

1/2

La Van Rysel RCR PRO, in dotazione al team francese per le prove in linea...

Oltre alle bici, Van Rysel firma anche la fornitura di caschi e occhiali, mentre la divisa con i nuovi colori resta prerogativa dell’italiana Rosti: la grafica prevede una maglia a due colori (il bianco AG2R e l’azzurro del nuovo sponsor Decathlon), con il cognome dell’atleta sulle spalle, abbinata a pantaloncini neri, classici, che dovrebbero far dimenticare velocemente il poco gradito color torroncino di quelli precedenti.

Il marchio Citroën sparisce dal naming del team, ma la Maison automobilistica rimane in seno al gruppo sportivo come fornitore ufficiale delle auto e dei veicoli della squadra.

Un felice ritorno (molto annunciato)

L’ingresso di Decathlon nel ciclismo dei grandi, però, non è una novità. L’azienda francese ha già avuto esperienze in passato e proprio con i pro della AG2R Prévoyance, dal 2000 al 2007, vincendo anche sei tappe al Tour. «Sono molto contento di tornare a lavorare con Decathlon e portare avanti una grande storia iniziata tra il 2000 e il 2007, date in cui questa straordinaria azienda era lo sponsor delle bici della squadra», ha confermato Vincent Lavenu, Sports Manager del team. «Ora la nostra ambizione è cercare insieme grandi vittorie ai tre livelli internazionali: WorldTour, Continentale e Under 19».

Pur a distanza di tanti anni, si tratta quindi di un ritorno, e pure annunciato da alcuni segnali che - pur in assenza di conferme - lasciavano intuire che qualcosa di grosso stesse prendendo piede nell’headquarter di Lille.

Lo stesso Nicolas Pierron, Brand Manager di Van Rysel, già l’anno scorso, in un’intervista a Ouest France aveva lasciato intendere che gli sarebbe piaciuto tornare sul World Tour. Il nome in codice del progetto interno era “Revival”. E quando a inizio anno Decathlon/Van Rysel ha presentato le sette nuove biciclette, la misteriosa targhetta con la scritta “UCI 2024 World Championship - Ready to Win” - ben visibile proprio sui due modelli che sarebbero stati poi quelli in dotazione alla squadra (la RCR e la XCR) - ha lasciato intendere una (mezza) conferma che il progetto fosse ormai pronto.

A fugare ogni dubbio è stato ancora una volta Ouest France, che a metà aprile, ha “ipotizzato” un accordo tra AG2R Citroen e Decathlon, ricordando anche come a fine stagione fosse prevista la scadenza della collaborazione tra la squadra francese e la BMC.

«Fin dalla nostra fondazione, nel 1976, le bici hanno avuto un ruolo cruciale nella crescita e nell’evoluzione dell’azienda», ha ricordato Barbara Martin Coppola, CEO di Decathlon. «E trovarci ora al punto che una squadra del World Team gareggerà con le nostre bici, sotto il nostro nome, ci rende molto orgogliosi. La missione di Decathlon è “Move people throught the wonders of sport”, dal parco giochi al podio, ed è esattamente questo che incarna la nostra partnership».

1/2

Barbara Martin Coppola, CEO di Decathlon, mentre presenta il programma di sponsorizzazione della sua azienda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute