All'Eicma 2021 un'area test per divertirsi provando le ebike

Uno spazio indoor dedicato alla prova delle bici elettriche e dove assistere ad una gara spettacolare. E' la novità dell'Eicma 2021, il prestigioso salone dedicato alle due ruote, che si svolge a Milano dal 25 al 28 novembre.

Foto Eicma

Duemila metri quadri per testare con mano le novità del settore ebike. All'EICMA 2021, l'Esposizione internazionale delle due ruote che ogni anno si svolge a Milano, non solo sarà possibile osservare e studiare molti nuovi modelli delle principali marche del settore, ma anche testare direttamente le biciclette elettriche in un'area dedicata del padiglione 24: una pista indoor lunga oltre 250 metri, con salite, salti, gradini e passaggi tecnici su gomme e tubi, con i quali, chi se la sente, potrà divertirsi mettendo alla prova i nuovi mezzi. E' questo un segno evidente dell'importanza che il settore delle bici a pedalata assistitita ha ormai ottenuto, tanto da diventare imprescindibile per un evento importante come l'Eicma, giunto ormai alla sua 78esima edizione e in programma a Fiera Milano Rho da giovedì 25 a domenica 28 novembre (il 23 e il 24 saranno due giorni di apertura dedicata solo alla stampa e ai media). L'accesso alla pista sarà riservato ai maggiorenni e sarà anche percorribile senza dover necessariamente affrontare gli ostacoli, per ogni livello di capacità.

Lo spettacolo della gara EBX URBAN

La stessa pista indoor dedicata ai test delle ebike offrirà anche grande spettacolo sabato 26 novembre, quando accoglierà la finale del Campionato italiano di EBX Urban, una nuova e avvincente disciplina promossa dalla Federazione Motociclistica Italiana: la competizione prevede una manche dalle ore 14 alle 15 e una seconda dalle 16 alle 17.

Molti i marchi presenti

Oltre al padiglione 24 dove sarà posizionata la pista, lungo tutto il perimetro espositivo sarà possibile vedere le novità che riguardano il segmento ebike. Un settore che negli ultimi anni ha fatto registrare un vero boom nelle vendite: solo nel 2020, in Europa e nel Regno Unito, le ebike hanno avuto un aumento delle vendite del 52% in termini di valore di mercato, arrivando a 10,6 miliardi di euro. Guardando solo ai dati italiani, l'incremento dal 2019 al 2020 è stato del 44%, secondo i dati ripresi proprio da Eicma. E' inevitabile quindi che ci siano tanti marchi - sia con provenienze dal settore ciclistico, sia con una tradizione motociclistica - che si stanno dedicando alla produzione di ebike. All'edizione 2021, tra i vari marchi che hanno inserito nelle loro gamme prodotti a pedalata assistitia, ci sarà la partecipazione di costruttori quali il gruppo FIVE, Armony, Bottecchia, Atala, Bafang Electric, Fantic, Polini, Vent, EBFEC, Rayvolt Bike, Bikel, V-ITA, Volta Motor, Bad Bike. "Questa è una concreta opportunitòà per gli espositori - ha detto Pietro Meda, presidente di Eicma Spa - il settore ciclo trova in quest'area un'occasione speciale per incanalare tutti gli sforzi che sta sostenendo con la sua filiera e raccogliere l'interesse sempre crescente di utenti e appassionati, che possono divertirsi e toccare con mano gli ultimi prodotti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA