Fiera del Cicloturismo: cosa ci ha raccontato?

Il turismo in sella piace. La vacanza a pedali affascina e la bicicletta è un soggetto economico di rilievo, capace di generare, in Italia, un indotto annuo da oltre cinque miliardi di euro, come ha sottolineato il Rapporto Isnart, presentato agli operatori di settore in apertura della manifestazione di Bologna, che nel primo weekend di aprile ha richiamato quindicimila persone

Il Casentintino: una delle quattro vallate in provincia di Arezzo.

Un pubblico trasversale, eterogeneo ha invaso lo Spazio DumBO di Bologna che, nel week-end del 5-7 aprile, ha ospitato la terza edizione della Fiera di Cicloturismo, promossa da Bikenomist, azienda specializzata nella comunicazione e promozione delle economie della bicicletta. Due giorni a misura del grande pubblico delle due ruote a pedali, non tanto gli amatori appassionati di carbonio e watt - pur presenti, ma in minoranza - quanto la gente comune. Quindicimila gli accessi, tra famiglie con bambini, studenti, gruppi di amici, giovani e adulti, imprenditori e pensionati, tutti consapevoli del fascino dello slow travel: nessun cronometro, niente FTP, solo natura (tanta), panorami e cultura.

Molte regioni italiane hanno fatto (e stanno portando avanti) investimenti per proporre nuovi itinerari dedicati alla bicicletta: non si tratta solo di ciclovie, che paradossalmente sarebbero anche “quasi” inutili, se si mappassero e utilizzassero con criterio le tantissime stradine secondarie a traffico ridottissimo o nullo, già presenti nel nostro sistema viario nazionale. Ma anche di strutture di appoggio e servizi che rispondano ai bisogni del cicloturismo: snodi intermodali di trasporto, officine, aree di sosta attrezzate, punti di rifornimento idrico, strutture di ospitalità eccetera.

Investimenti motivati da due fattori chiave insiti nel cicloturismo: da una parte, è una pratica destagionalizzata, cosa che permette agli operatori di allungare i periodi di attività; dall’altra, è un’azione che rivolge il suo interesse anche su territori distanti dai flussi turistici canonici o di massa.

1/3

(Foto: M. Martinelli)

Un mondo a pedali

Ecco, quindi, che la Fiera del Cicloturismo ha rappresentato una felice occasione di incontro tra territori, operatori e i tanti appassionati che scelgono la bicicletta per le proprie vacanze: gli stand espositivi di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana e Veneto hanno presentato le peculiarità di praticamente mezza Italia a pedali, fornendo ai presenti idee, spunti di ispirazione e suggerimenti in vista della prossima estate.

Non solo Italia, comunque, all’appuntamento bolognese: tra le destinazioni estere, le delegazioni di Spagna, Catalogna, Gran Canaria, Portogallo, Turchia, Fiandre, Croazia, Slovenia, Belgio e Giordania, hanno mostrato le loro risorse naturalistiche e turistiche messe a disposizione di chi ami scoprire nuovi posti in sella a una bicicletta.

«L’obiettivo della Fiera è connettere le persone con i territori, con il mezzo ideale per farlo: la bicicletta», ha spiegato Pinar Pinzuti, direttrice della Fiera del Cicloturismo e membro del consiglio di EuroVelo. «A questa terza edizione abbiamo visto crescere le connessioni tra territori e persone, luoghi vicini e lontani che si uniscono attraverso enogastronomia, storia e cultura. Le persone che si incontrano in Fiera creano reti e comunità per organizzare eventi per la scoperta dei territori. Il cicloturismo non è solo una nicchia di appassionati, ma un settore che si sta consolidando con professionisti di varie competenze dal punto di vista tecnico (che offrono servizi), dal punto di vista comunicativo (promozione) e dal punto vista di pianificazione e progettazione (infrastruttura)».

(Foto: E. Frezet)

Tra workshop e talk

Prima della pratica (estiva), un po’ di teoria (estemporanea): durante i due giorni, sono stati proposti diversi workshop di approfondimento su come organizzare un viaggio in bici e sui vari aspetti legati allo spostamento a pedali.

Allenamento, alimentazione, preparazione e sistemazione dei bagagli, pianificazione dell’itinerario, soluzioni ai problemi meccanici più comuni e tanti altri argomenti hanno coinvolto tanti presenti alla ricerca di informazioni utili per pedalare in sicurezza.

Presenti che hanno potuto anche incontrare cicloviaggiatori di lungo corso e di grandi percorrenze: Omar Martinello, Ilenia Zaccaro, Kevin Ferrari e Paola Gianotti hanno messo a disposizione di tutti la loro competenza con racconti di destinazioni ed esperienze di viaggio.

(Foto: M. Martinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - episodio tre

17 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio due

07 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio uno

03 May 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 3

27 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 2

18 April 2024

Tester Day Festival: vi aspettiamo sabato e domenica per prove, tour, contest, corsi... Tutto gratuito! È il primo ritrovo della community di Ciclismo.it

04 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 1

27 March 2024

Rifugio Venini, la Norvegia a 90 km da Milano - Episodio Tre

19 March 2024

Alpi Francesi: 4 giorni fra bici, sci, mountain kart e snow kite

16 March 2024

Vacanze in bici: il Club del Sole riserva uno sconto del 10% alla community di Ciclismo.it

01 March 2024

Tutto Salute