La Coppa del Mondo di Ciclocross torna in Europa

Dopo il prologo americano, il grande ciclocross è tornato in Europa, ripartendo dalla Repubblica Ceca

Il podio della tappa di Tabor: primo Eli Iserbyt (BEL), secondo Lars Van Der Haar (NED), terzo Michael Vanthourenhout (BEL) (foto Uci)

Dopo le prime due tappe statunitensi di Waterloo e Fayetteville, la Coppa del Mondo UCI Ciclocross torna in Europa, a Tabor in Repubblica Ceca, e si prepara a entrare nel vivo della stagione con gli appuntamenti fiamminghi.

L’inizio di stagione oltreoceano ha visto condizioni eccezionalmente asciutte e soleggiate, atipiche per una gara di ciclocross, dove fango e pioggia sono i presupposti per assistere a gare spettacolari e combattute. Condizioni eccezionali che si sono ripetute anche nella tappa di Tabor. Nonostante la pioggia della vigilia, il terreno ha assorbito molto bene e la domenica i corridori si sono trovati davanti un percorso quasi totalmente asciutto. Con un terreno asciutto e veloce, viene meno l’abilità di ogni corridore di interpretare le insidie del fango e diventa sempre più difficile fare la differenza, la tattica quindi diventa fondamentale.

Tra gli uomini Elite la spunta Eli Iserbyt (Bel), conquistando così tutte la tappe svolte fin qui, seguito dall’olandese Van Der Haar, e il belga Vanthourenhout. Nella categoria femminile vince la giovane e talentosa olandese Fem Van Empel.

La tappa Ceca ha visto anche il ritorno in gara di molti atleti che non hanno preso parte alla trasferta americana, come il valtellinese Gioele Bertolini che è tornato a gareggiare per il Team SelleItalia - Guerciotti, con cui aveva ottenuto ottimi risultati nelle categorie giovanili, e conclude la sua prova in 23esima posizione. Ancora assente il trio dei fuoriclasse Van Der Poel - Van Aert - Pidcock. L’inglese detiene la maglia di campione del mondo di specialità ma non l’ha ancora portata in gara, forse una delusione per il folto pubblico accorso sul tracciato di Tabor.

Proprio il pubblico invece era stato un pò il grande assente delle tappe americane, soprattuto a Fayetteville. Il ciclocross si conferma così una disciplina apprezzata particolarmente nel panorama europeo, in particolare in Belgio e Olanda dove si svolgeranno le prossime cinque tappe di Coppa e dove il pubblico lo spirito del ciclocross non mancheranno di certo. E fino all’assenza dei tre fuoriclasse sopracitati, Eli Iserbyt è l’uomo da battere vincere una tappa.

Prossimo appuntamento domenica 30 ottobre a Maasmechelen, Olanda. Diretta su RaiSport+.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute

Andare in bici spegne le preoccupazioni nel nostro cervello

17 November 2022

Sicuri in bici anche quando fa freddo

12 October 2022

Andare in bici fa bene al cervello

01 October 2022

Il Giro d'Italia delle cure palliative pediatriche e la sua importante missione per i bambini

05 June 2022

“Pedal to Empower”, su Strava la Challenge per aiutare World Bicycle Relief

03 June 2022

Incidenti in mtb, a Torino una serata dedicata alla prevenzione insieme a Cai e Soccorso Alpino

14 May 2022

Covid e sport. Semplificato il protocollo per la ripresa agonistica dopo la malattia

10 January 2022

Le città uccidono. Bicicletta e cammino posso ridurre le patologie. L'appello ai sindaci

19 May 2021

Tre amiche e la loro "Bike Therapy"

14 May 2021

Solo polpa e succo di frutta negli smoothie Innocent per una sana integrazione

05 May 2021