Memorial Pantani, Giro dell'Emilia e Misano Bike: ecco la seconda parte di stagione del ciclismo emiliano

Continua la stagione del ciclismo emiliano con diversi appuntamenti ciclistici in programma tra settembre e ottobre. Dalla prima edizione della Misano Bike Gran Fondo, una gara che avrà come testimonial Fabiana Luperini e vedrà un insolito gemellaggio con il motociclismo, alle gare organizzate dal Gruppo Sportivo Emilia: il Memorial Pantani, a metà settembre, e il Giro dell'Emilia, sia maschile che femminile, in programma ai primi di ottobre.

Memorial Pantani (foto Gs Emilia)

Si avvicinano tre importanti appuntamenti per il ciclismo emiliano in programma nei prossimi mesi. Il Memorial Marco Pantani, che si terrà sabato 18 settembre, il Giro dell’Emilia Granarolo e il Giro dell’Emilia BPER Banca Int. Donne Elite, in programma entrambe per il 2 ottobre. Le gare, organizzate dalla Gs Emilia, hanno già riscosso interesse da parte di team di livello internazionale. Per la corsa in ricordo del “pirata”, sono infatti venticinque le formazioni al via; mentre per il Giro dell’Emilia Granarolo saranno ventinove, tra le quali tredici Pro Team: Qhubeka Assos, Ag2r Citroen Team, Bahrain Victorius; Bora; Hasgrohe; Deceuninck-Quick-Step; Israel Start-Up Nation; Lotto Soudal; Trek Segafredo; Jumbo Visma; Astana Premier Tech; UAE Team Emirates; Team Bikeexchange e Movistar Team. Nei prossimi giorni verranno resi noti tutti i dettagli tecnici delle gare. “Ci stiamo preparando ad un grande finale di stagione – spiega Adriano Amici, responsabile del Gs Emilia – con quelle che sono tra le nostre gare del cuore. L’interesse da parte delle squadre non fa altro che riempirci di orgoglio e ci sprona ad allestire questi appuntamenti con grande impegno e passione. Voglio rivolgere un ringraziamento particolare per il supporto alla Regione Emilia Romagna e a tutti i nostri partner a partire da Granarolo, marchio con il quale abbiamo un rapporto che dura da oltre 25 anni, BPER Banca oltre agli storici SIDI, Felsineo e Selle SMP, senza dimenticare comunque tutte quelle realtà che ci sono vicine.” Tutte le info su gsemilia.it.

Fabiana Luperini testimonial della prima Misano Bike

(Foto facebook Misano Bike - Granfondo dei Campioni)

Un altro appuntamento ciclistico emiliano (o meglio romagnolo) in arrivo a breve sarà la Misano Bike Gran Fondo dei campioni, in programma il 5 settembre a Misano Adriatico. Nella località balneare della riviera romagnola, sarà la pluricampionessa di ciclismo Fabiana Luperini, detta anche la "pantanina", a fare da testimonial alla prima edizione di questa gara di 99 chilometri con partenza dall'autodromo Misano World Circuit Marco Simoncelli, che percorrerà le salite care a Marco Pantani, per un dislivello complessivo di 2100 metri. Luperini, che nella sua lunga carriera ha conquistato cinque Giri d'Italia, tre Tour de France e un Giro di Spagna, pedalerà insieme al gruppo: "Sono transitata spesso da quelle parti nella mia carriera - dice l'ex ciclista, classe 1974 - conosco bene la passione per il ciclismo dei romagnoli, ed è una bella l'idea quella di associare una Gran fondo all'altro grande amore, quello per le moto. I motociclisti amano prepararsi fisicamente anche in bicicletta e insieme a qualcuno di loro saremo in compagnia degli iscritti". La Gran Fondo dei campioni, spiegano gli organizzatori, ha un legame naturale con il mondo delle moto: sia perché si tiene nello stesso mese della MotoGp, sia per il legame con gli scenari naturali della Valconca, la Rider's Land che i ciclisti si troveranno ad attraversare. . I piloti del motorpsort saranno invitati a partecipare all'evento in qualità di 'Riders Land Ambassador' e di conseguenza diventeranno anche loro testimonial della Misano Bike. Dopo la partenza tra le curve di Misano World Circuit i corridori transiteranno sulla Panoramica verso Pesaro, per poi affrontare le salite verso Monteluro e Santa Maria del Monte, Montefiore, Gemmano con la cronoscalata, Castello di Onferno, Sassofeltrio e Montelicciano nella Repubblica di San Marino. Tutte le info su misanobike.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA