Una ciclabile per il “Pirata”: Rimini intitola un percorso a Marco Pantani

Per celebrare la doppietta Giro-Tour del 1998, il percorso ciclopedonale di via Montescudo sarà riqualificato con una speciale livrea rosa e gialla

Monumento a Pantani a Cesenatico

Il Comune di Rimini dedicherà una pista ciclabile al “pirata”: per celebrare Marco Pantani - ricordando in particolare la doppietta del 1998, quando il ciclista di Cesenatico vinse sia il Giro d’Italia sia il Tour de France – verrà a lui intitolato il percorso ciclopedonale di via Montescudo. Si tratta del più esteso di Rimini che va dall’entroterra al mare.

L’intitolazione a Marco Pantani, che era stata proposta dalla commissione Toponomastica della città e ha ricevuto semaforo verde, ha fatto sì che l’intero progetto di riqualifica della pista ciclabile si trasformasse in un grande omaggio all’atleta simbolo delle due ruote romagnole che ha costruito la sua figura di scalatore proprio allenandosi sui colli della Romagna e del Montefeltro.

L’idea dell'Amministrazione di Rimini è quella di costituire un vero e proprio percorso a tappe, ripercorrendo le più celebri vittorie di Pantani: l'Alpe d'Huez, il Mont Ventoux, il Mortirolo. Una sorta di geografia onoraria della carriera del Pirata, con una speciale livrea rosa e gialla che colorerà il manto stradale della ciclabile in ricordo della grande impresa dell’estate del 1998, quando Pantani mise a segno una doppietta che lo fece salire di diritto nell'Olimpo del ciclismo, assieme a pochi altri emuli.

Rosa e giallo saranno i colori simbolo che andranno dunque a personalizzare una pista ciclabile che, nelle intenzioni dell’amministrazione, non sarà solo intitolata a Pantani, ma che verrà riqualificata grazie a un più ampio progetto di valorizzazione del territorio che sarà ispirato più in generale alla figura del campione.

Intendiamo utilizzare il tempo tecnico necessario alle procedure di intitolazione per intervenire con un’opera importante di riqualificazione dell’area interessata dal percorsoha spiegato l’assessore alla toponomastica Francesco Bragagni - Con l’assessore ai lavori pubblici Morolli abbiamo condiviso di approfittare di questa occasione per pensare a come esaltare il ricordo di Pantani. La ciclabile di via Montescudo è un percorso di collegamento importante, che conduce dalla zona della Gaiofana fino alla Statale 16 e che sarà sempre più utilizzato anche alla luce della prossima realizzazione della rotatoria e del sottopasso ciclopedonale”.

La bici e la maglia di Pantani presenti nella sede di Santini (foto Altobelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA