Vittoria e esosport insieme per dare nuova vita ai copertoni delle bici

Con il programma Vittoria Re-Cycling by esosport la casa bergamasca ridà vita agli pneumatici grazie a Eso Recycling, azienda leader nel riciclo di materie plastiche.

1/3

Stijn Vriends, Presidente e Ceo di Vittoria e Nicolas Meletiou, fondatore e Managing director di ESO.

Il programma avviato da Vittoria ed esosport si chiama Re-Cycling: camere d’aria e pneumatici usurati o a fine vita diventeranno pavimentazioni antitrauma, piste di atletica leggera, fondi per i parchi giochi dei più piccoli.

I numeri dei prodotti destinati agli inceneritori sono davvero importanti: si parla di 4 milioni di pezzi l’anno tra camere d’aria e copertoncini, per un totale di 1.000 tonnellate di materiale che, anziché essere riciclato, viene bruciato inutilmente.

esosport non è nuova a iniziative di questo genere, anzi: già nel 2009 il fondatore e Managing director Nicolas Meletiou, ha pionieristicamente iniziato una collaborazione analoga e proficua nel mondo del running per il riciclo delle suole delle scarpe a fine vita, e oggi nello stabilimento di Tolentino in provincia di Macerata, vi è un apposito macchinario destinato alla trasformazione degli pneumatici in granuli pronti per essere lavorati e ritrasformati come nuova materia prima.

Proprio in continuità con quanto fatto allora, la collaborazione con Vittoria, porta in dote una rete ampia di rivenditori e negozi che hanno aderito al programma Vittoria Re-Cycling (qui l’elenco dei punti raccolta esosport bike), e in questo modo saranno anche in linea con le nuove disposizioni in merito allo smaltimento dei rifiuti inquinanti.

1/2

I granulati generati dagli pneumatici delle bici.

“Interessante segnalare che – precisa Nicolas Meletiou - quando abbiamo iniziato a occuparci di bici ci siamo dovuti confrontare con un Decreto ministeriale che escludeva il recupero degli pneumatici delle biciclette. Una vera e propria ingiustizia. Grazie alla collaborazione e all’impegno di Vittoria che ha deciso di investire sul riciclo abbiamo potuto rendere 'giustizia a un’ingiustizia' del Decreto per evitare che le gomme delle bici finissero nelle discariche e servissero invece a generare un prodotto riciclato. Con Re-Cycling – continua Meletiou - realizzeremo dunque pavimentazioni nei parchi giochi con il materiale riciclato dei copertoni che verrà utilizzato per il sottomanto e quello della più preziosa gomma delle camere d’aria per il manto finale”.

Stijn Vriends, Presidente e Ceo di Vittoria commenta: "Dobbiamo lavorare duramente per creare una vera circolarità nell'industria del ciclismo. Con il programma Vittoria Re-Cycling, compiamo un primo importante passo. Promettiamo che ne seguiranno molti altri!”.

Vittoria si sta dimostrando molto attenta al tema della sostenibilità, e il piano Re-Cycling rientra nel contesto di una precisa scelta aziendale: è infatti anche parte di Shift Cycling Culture, ente il cui obbiettivo è quello di ridurre in modo strutturale le emissioni di gas serra. Vittoria sta anche costruendo in Tailandia il primo sito produttivo di pneumatici per biciclette al mondo a zero emissioni di CO₂. Entrerà in funzione nel 2023.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute