Ciclovia del Sole è pronta. Cassani: il cicloturismo è il turismo del futuro

Si è tenuto il taglio del nastro della Ciclovia del Sole del tratto sull'ex ferrovia Bologna-Verona da Mirandola a Sala Bolognese: 46 chilometri realizzati in due anni dalla Città metropolitana di Bologna. Ora la Ciclovia del Sole è una realtà da Bolzano a Bologna.

1/4

"Ciclovia del Sole? Un vero e proprio spettacolo, un gioiello". A dirlo è Davide Cassani, commissario tecnico della nazionale di ciclismo e presidente dell'Apt dell'Emilia-Romagna, che martedì mattina ha preso parte all'inaugurazione del tratto emiliano-bolognese del nuovo percorso cicloturistico. A Crevalcore si è tenuto il taglio del nastro del tratto sull'ex ferrovia Bologna-Verona da Mirandola a Sala Bolognese: 46 chilometri realizzati in due anni dalla Città metropolitana di Bologna con un costo di cinque milioni di euro, grazie al finanziamento del ministero dell'Ambiente e alla disponibilità di Rete ferroviaria italiana (gruppo Fs) che ha concesso l'uso del tracciato.

Grazie all'apertura di questo nuovo tratto la Ciclovia del Sole, che fa parte del grande itinerario ciclabile europeo Eurovelo7 Capo Nord-Malta, "sarà di fatto percorribile da Bolzano a Bologna - ricorda la Città metropolitana - mentre sono già finanziate e in parte realizzate alcune parti del tracciato Bologna-Firenze (4,5 milioni di euro per la connessione Sala Bolognese-Bologna, 4,5 milioni di euro per la Casalecchio-Marzabotto e 2,5 milioni per la Marzabotto-Silla, oltre ai sette milioni di euro per il tratto toscano)".

Entusiasta Cassani: "Questo è il turismo del futuro", perche' "la bici è un viaggio dentro al paesaggio, è scoperta ed esplorazione, il ciclista sa che pedalando si viaggia e viaggiando si impara". Inoltre, lungo la Ciclovia saranno a disposizione "aree di sosta dov'è possibile prendere un po' d'acqua e caricare la batteria del telefonino e della bici, c'è il wi-fi: è veramente una ciclovia 3.0 e dà la possibilità di divertirsi", assicura Cassani, che nei giorni scorsi ha potuto percorrere il nuovo tratto in anteprima realizzando un video presentato oggi durante l'inaugurazione.

Secondo Cassini, itinerari come questo consentono di "andare alla scoperta di territori che difficilmente senza la bicicletta potresti scoprire".

"Siamo entusiasti di sapere che il tratto sull'ex Bologna-Verone è stato completato", afferma in un messaggio video la ceo dell'European cyclists' federation, Jill Warren. In giornate come questa "si percepisce una generale consapevolezza che investire in ciclabilità fa bene al nostro Paese", sottoline Antonio Dalla Venezia, presidente del comitato tecnico-scientifico di Bicitalia-Fiab.

Il giornalista e cicloturista Mario Calabresi si è soffermato su un dettaglio: "in un territorio vario come quello italiano la bici "dà la possibilità di scoprire cose che prima non erano nel circuito turistico, visto che ogni cinque chilometri tutto cambia completamente in termini di cultura, tradizioni e gastronomia".

L'anteprima video di Cassani

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini ha sottolineato: "Non ci si è fermati nonostante questa tragica pandemia e questo incubo da cui speriamo presto di liberarci: è qualcosa di straordinario, in soli due anni 46 chilometri che fanno parte di quel 40% dei quasi 400 di "Ciclovia del Sole" che va da Firenze fino a Verona, questo tratto tocca 8 comuni, 5 bolognesi, 3 modenesi. Insieme alla Vento, la Venezia-Torino è una delle due grandi ciclovie che attraversano il Paese: è un investimento che avevamo promesso e mantenuto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA