Giro d’Italia 2023: tre corse in una

L’edizione 106 della Corsa Rosa, in programma dal 6 al 28 maggio 2023, presenta un tracciato molto diversificato, con tre scenari paralleli. Tutte le volte si dice che è il Giro più bello degli ultimi anni e tutte le volte... è proprio vero.

1/3

Da sinistra: Vincenzo Nibali, Paolo Bellino (Amministratore Delegato di RCS Sport), Mauro Vegni (Direttore del Giro d'Italia), Urbano Cairo (Presidente di RCS Mediagroup) e Jai Hindley. Foto Lapresse

Paghi uno, prendi tre. Il Giro non avrà la grandeur del Tour, ma ha la prerogativa di sapersi reinventare ogni settimana: tre settimane, tre corse distinte in una sola complessiva, roba che i cugini in Giallo se la sognano (e basta con i paragoni Giro/Tour).

In tutto sono 3.448,6 chilometri (in linea con le ultime edizioni), con 51.300 metri di dislivello

Complici parecchi trasferimenti, la Corsa Rosa 2023 è divisa in tre “sottocorse” distinte. È la meraviglia dell’Italia, Paese capace di offrire in un unico posto mare, Appennini, pianura e Alpi, da zero metri a tremila, più tutto quello che ci sta nel mezzo. Una prima parte, frastagliata sull’Appennino centro/meridionale, termina sul Gran Sasso: è un riccio che tocca Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Campania.

Segue una seconda corsa, di mantenimento, fino a Rivoli; e poi via al festival della picozza, con tutto l’arco alpino attraversato dal Piemonte al Friuli, in un’ultima settimana da incubo.

1/2

Tutte le tappe del Giro d'Italia numero 106.

In tutto sono 3.448,6 chilometri (in linea con le ultime edizioni), con 51.300 metri di dislivello (tanti, anche questa volta), divisi in otto tappe per velocisti, tre prove contro il tempo, quattro frazioni mosse e sette arrivi in salita. Più due giorni di riposo, il che significa un blocco iniziale di ben nove tappe senza interruzioni.

«L’intero percorso è molto interessante», ha subito fatto sapere Jai Hindley, vincitore dell’ultimo Giro d’Italia. «Penso che la settima tappa, con l’arrivo a Campo Imperatore, sarà molto importante. Lì ho vinto nel 2017 al Giro Under e mi piacerebbe ripetermi. Non ho ancora definito i miei piani per il 2023 ma spero di essere al via del Giro il prossimo anno».

Chi invece (purtroppo) non ci sarà di certo è Vincenzo Nibali, che ha chiuso la carriera con lo scorso Giro di Lombardia. «È un Giro ben disegnato con una prima parte molto movimentata, in cui sarà fondamentale essere al top della forma», ha spiegato lo Squalo. «Nella seconda parte è un Giro che va in crescendo e serviranno energie soprattutto nell’ultima settimana».

Il video con tutte le tappe

Pillole dal Giro

Tutte le tappe del Giro d'Italia numero 106.

  • Per la seconda volta nella storia la Regione Abruzzo darà il via al Giro d’Italia. La prima fu nel 2001.
  • Per la quinta volta Roma ospiterà la chiusura del Giro d’Italia. Si tratta del 49° arrivo di tappa nella Capitale.
  • Per la quarta volta la Cima Coppi del Giro non sarà in territorio italiano: 1971, Grossglockner (Austria); 1982, Col d’Izoard (Francia); 1985 Passo del Sempione (Svizzera) e 2023 Colle del Gran San Bernardo (Svizzera).
  • L’ultima volta che il Giro ha superato i 70 km totali a cronometro risale al 2013 (75,4). Il prossimo anno saranno 70,6
  • 44° arrivo a Napoli per la Corsa Rosa. L’ultima volta è stata nel maggio scorso con la vittoria di Thomas De Gendt
  • Il Gran Sasso d’Italia (Campo Imperatore) vedrà il quinto arrivo nella storia del Giro. I precedenti: 1971, Vicente Lopez-Carril; 1989, John Carlsen: 1999 Marco Pantani e 2018Simon Yates
  • 8° arrivo a Bergamo. L’ultimo nel 2017 con la vittoria di Bob Jungles.
  • 6° arrivo sul Monte Bondone. Nel 2023 verrà scalato dal versante inedito di Aldeno. I precedenti tutti dal versante di Trento: 1956, Charly Gaul (la tappa della nevicata); 1957, Miguel Poblet; 1978, Wladimiro Panizza; 1992, Giorgio Furlan; 2006, Ivan Basso.
  • 8° arrivo alle Tre Cime di Lavaredo. I precedenti: 1967, Felice Gimondi; 1968, Eddy Merckx; 1974, Jose Manuel Fuente (ultima vittoria al Giro); 1981, Beat Breu; 1989, Lucho Herrera; 2007, Riccardo Riccò; 2013, Vincenzo Nibali (col finale sotto la neve).

A cura dell'Ufficio Stampa RCS Sport

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute

Andare in bici spegne le preoccupazioni nel nostro cervello

17 November 2022

Sicuri in bici anche quando fa freddo

12 October 2022

Andare in bici fa bene al cervello

01 October 2022

Il Giro d'Italia delle cure palliative pediatriche e la sua importante missione per i bambini

05 June 2022

“Pedal to Empower”, su Strava la Challenge per aiutare World Bicycle Relief

03 June 2022

Incidenti in mtb, a Torino una serata dedicata alla prevenzione insieme a Cai e Soccorso Alpino

14 May 2022

Covid e sport. Semplificato il protocollo per la ripresa agonistica dopo la malattia

10 January 2022

Le città uccidono. Bicicletta e cammino posso ridurre le patologie. L'appello ai sindaci

19 May 2021

Tre amiche e la loro "Bike Therapy"

14 May 2021

Solo polpa e succo di frutta negli smoothie Innocent per una sana integrazione

05 May 2021