Gravel e mtb per tutti con Parla Pà, primo itinerario del Bogia Nen Tour

Il 6 e 7 maggio nel vercellese e Monferrato ci si può immergere nella filosofia del Bogia Nen Tour, un percorso di due giorni in gravel o mountain bike con partenza e arrivo a Crescentino da percorrere rigorosamente… con calma.

1/17

Si pronuncia “Bùgia nen” e significa letteralmente “non ti muovere”. Bogia nen è tra le espressioni più famose del dialetto piemontese, ed è anche un appellativo, un modo per soprannominare gli stessi piemontesi. Nasce in occasione della battaglia dell’Assietta nel 1747 contro i francesi, durante la Guerra di Successione austriaca: in quello scontro, l’assalto da parte di un nemico 10 volte più numeroso rispetto ai piemontesi venne fermato e respinto grazie proprio al motto “bogia nen”. “Non ci muoviamo”, “non ripieghiamo”, e alla fine, arrivò la vittoria. È dunque un’espressione che rimanda alla resilienza, alla caparbietà e al coraggio, ma anche, volendone leggere il significato letterale, alla scarsa reattività, alla lentezza e alla pigrizia.

La filosofia del Bogia Nen Tour richiama entrambe le accezioni del termine: la tenacia e la resistenza per affrontare la fatica e le salite in sella a una bici, ma anche la calma e la lentezza con cui gli organizzatori si aspettano che venga intrapresa questa avventura.

Il primo evento "Bogia Nen Tour" è un'escursione in bicicletta di due giorni, il 6 e 7 maggio, tra le colline del Monferrato degli Infernot e il mare a quadretti delle risaie del vercellese.

Il tracciato è un anello ciclistico permanente gratuito, di 160 km per 1870 metri di dislivello complessivi.

Partendo da Crescentino, città dello sport del 2023, si pedalerà lungo strade a basso traffico, sterrate e sentieri che ci porteranno alla scoperta di un patrimonio artistico bellissimo e ancora poco conosciuto, attraversando panorami mozzafiato che vi faranno esclamare: "Parla Pà’", nome dato a questo primo itinerario.

Il tracciato è un anello ciclistico permanente gratuito, di 160 km per 1870 metri di dislivello complessivi, da percorrere in due giorni pernottando nella zona di Moleto - Cella Monte - Treville, per godere appieno delle meraviglie di questi luoghi. La partenza e l’arrivo sono a Crescentino (VC).

Per ricevere l’attestato di partecipazione a tutti i partecipanti è chiesto di cercare i way point, fotografarli e postarli sulla pagina Instagram con l’hashtag #bogianentour, altro modo per potersi fermare ad ammirare il paesaggio, gustare i prodotti locali. Nel rispetto della filosofia del Bogia Nen Tour, dove non ci sono corridori, ma solo viaggiatori. Bikepackers, è il vostro evento!

Guarda il video

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute