Tutto pronto per il primo Italian Gravel Trophy a Gabicce Mare

La prima edizione della due giorni marchigiana dedicata al fenomeno gravel, che si tiene il 4 e il 5 settembre, punta a una valorizzazione del territorio anche fuori dalla stagione balneare, grazie alla bicicletta e al ciclismo. Ospiti d'eccezionedell'evento saranno Francesco Moser e Davide Cassani.

Il percorso parte da Gabicce Mare e si snoda nell'entroterra marchigiano (foto Italian Gravel Trophy)

Gabicce Mare (foto Italian Gravel Trophy)

Sarà un ex ciclista di eccezione come Francesco Moser a guidare la "Pedalata col Campione" che aprirà gli eventi della prima edizione dell'Italian Gravel Trophy in programma sabato 4 e domenica 5 settembre. Una manifestazione che per due giorni renderà le "strade bianche" protagoniste assolute di Gabicce Mare, in provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche. Organizzata da Inbici Media Group in collaborazione con l'associazione Welcome to Gabicce, l'evento promette grande spettacolo ciclistico ma anche la valorizzazione del territorio della riviera marchigiana, con i suoi aspetti naturali e anche culinari. Sulla riviera adriatica è anche il primo evento in assoluto dedicato specificamente al mondo gravel, fenomeno emergente nel panorama ciclistico, anche se la partecipazione è aperta a qualsiasi tipo di bici: dalla mtb alle ebike a quelle da cicloturismo. Il tracciato della gara di domenica percorrerà le strade strerrate e rurali dell'entroterra, attraversando anche luoghi ricchi di attrazioni storiche e monumentali, per poi raggiungere il Parco Naturale del Monte San Bartolo. L'idea è quella di valorizzare a pieno zone che di solito non sono adeguatamente valorizzate dai circuiti classici del turismo balneare. In particolare, i ristori sono stati studiati in collaborazione con associazioni locali, in modo che il passassaggio all'interno dei borghi sia anche una sosta esperienziale dove poter degustare i prodotti tipici locali, come avverrà per il passaggio a Mondaino e nella città ducale di Urbino. Ad accogliere i ciclisti, ci saranno anche figuranti vestiti da personaggi giunti da altre epoche come Dante Alighieri e il Duca di Urbino. Mentre durante il pit-stop al castello di Gradara verrà offerta una degustazione di prodotti tipici sotto lo sguardo di Paolo e Francesca, la coppia resa immortale dai versi della Divina Commedia. Infine, il ristoro conclusivo al rientro a Gabicce Mare, i corridori saranno accolti dalle specialità degli chef del ristorante Mazzini e dalla delegazione ufficiale della città.

Pedalate e talk con Moser e Cassani

Francesco Moser (foto Italian Gravel Trophy)

La giornata del sabato che precede la gara è dedicata alla promozione del fenomeno gravel. Per l'occasione è stato allestito un vero e proprio Bike-Village, dove si svolgeranno conferenze e incontri, presentazioni di anteprime e ovviamente il ritiro del pacco gara. Momento centrale del sabato sarà la "Pedalata col Campione" alla presenza di Francesco Moser, il più vittorioso ciclista italiano, che guiderà il tour in bicicletta aperto a tutti gli appassionati. La partenza è alle 9.30 dalla piazza del Municipio e si snoderà lungo un itinerario di 50 km sulle colline di Gabicce Mare, con una sosta rigenerante al Castello di Gradara. Sabato sera, invece, è prevista la cerimonia ufficiale di apertura del trofeo, con un talk-show alla presenza del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di ciclismo Davide Cassani.

Valorizzare il territorio nel rispetto dell'ambiente

Monte San Bartolo (foto Italian Gravel Trophy)

"Per Gabicce Mare - dice il sindaco Domenico Pascuzzi - rappresenta una importante occasione poter ospitare questa prima edizione, che non poteva che svolgersi del nostro splendido Parco San Bartolo, sede ideale per sport e benessere nella natura. Questo evento servirà a far conoscere in Italia e all’estero la nostra località e soprattutto rappresenta un’importante e strategica azione per destagionalizzare l'offerta turistica della nostra città, della Riviera del San Bartolo e del nostro bellissimo territorio”. "Si tratta di un evento che si sposa perfettamente con gli obiettivi del Parco - aggiunge il Presidente dell'Ente Parco San Bartolo Stefano Mariani - che puntano ad una valorizzazione del territorio incoraggiando un turismo sostenibile e di qualità, intesa soprattutto come approccio rispettoso dell'ambiente da parte dei fruitori". Per il programma completo e tutte le info: www.italiangraveltrophy.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA