di Jacopo Altobelli
13 February 2022

Aperte le iscrizioni per il Giro dei Venti, la prima competizione che unisce bicicletta e vela

Bicicletta e vela, due modi di viaggiare diversi eppure così simili, si incontrano in un evento unico che ha il sapore dei miti antichi e dei viaggi del passato. Si chiama il Giro dei Venti, una competizione a squadre che si svolgerà tra la Puglia e la Grecia, un po' pedalando e un po' navigando.

I mezzi simbolo per eccellenza del viaggio lento e sostenibile si uniscono in una gara unica, che mette insieme i due modi più avventurosi di viaggiare, per terra e per mare: la biciletta e la vela. Si sono ufficialmente aperte le iscrizioni per un evento di grande originalità, la prima competizione amatoriale ciclo-velistica internazionale. Si chiama Il Giro dei Venti e si svolgerà dal 27 giugno al 1 luglio 2022 tra Puglia e Grecia. Sono previste tre tappe in bicicletta e due con imbarcazioni da diporto, che faranno una traversata di andata da Santa Maria di Leuca a Corfù e il ritorno. Ci si iscrive in coppia, o come ciclisti o come velisti, e ci saranno cinquanta squadre a sfidarsi, per oltre duecento partecipanti totali. L'evento nasce tra le attività dello spazio Workness, luogo multidisciplinare di Milano che cura il benessere delle persone, attraverso l'alimentazione, la wellness e la danza, l'arte e i viaggi. Per iscriversi c'è tempo fino al 15 maggio, ma per coloro che danno la propria adesione entro il 28 febbraio ci sarà una tariffa agevolata del 10%. Il costo dell'iscrizione, non scontata, è di 1600 euro a persona.

Percorsi pensati per nutrirsi di bellezza

Il cavaliere del lavoro Sergio Filograna, promotore dell'evento

“Il Giro Dei Venti nasce come ideale prosecuzione dell’esperienza di benessere che è possibile vivere in Workness, un’iniziativa che mette al centro lo sport come facilitatore di salute, - ha commentato il Cavaliere Sergio Filograna, founder di Workness e promotore dell’iniziativa. - Questa competizione è per noi anche il mezzo per raccontare la storia e la cultura di un territorio prezioso, la Puglia, uno dei numerosi gioielli italiani che tutto il mondo ci invidia”. Sarà proprio la parte meridionale del "tacco d'Italia" protagonista di due tappe ciclistiche: la prima, da Santa Maria di Leuca a Otranto e ritorno, e la terza, da Santa Maria di Leuca a Gallipoli e ritorno. Mentre la tappa intermedia si svolgerà, dopo la traversata in barca, a Corfù. “Abbiamo definito il tracciato ciclistico pensando all’aspetto agonistico, ma anche dandoci come obiettivo quello di permettere ai partecipanti di divertirsi e di godere dei magnifici paesaggi che attraverseranno - afferma Marco Saligari, Responsabile Sezione Ciclismo Il Giro dei Venti. - Sono nate così tre tappe ciclistiche. Il Giro dei Venti è caratterizzato da percorsi bici molto equilibrati e accessibili a tutti, che non precludono il risultato finale a nessuno, con chilometraggi non esagerati, che accontenteranno sia i ciclisti più competitivi che coloro che vogliono affrontare la gara con più tranquillità.” “Nel tracciare la rotta per la veleggiata - spiega Roberto Ferrarese, Responsabile della Sezione Vela - abbiamo voluto costruire un percorso non impegnativo dal punto di vista tecnico, dove i partecipanti avessero anche la possibilità di godere dei bellissimi paesaggi offerti da Salento e Grecia, della natura, del mare, del vento e del sole. Sarà una gara basata innanzitutto sul fair play, perché tutti sono prima marinai e poi regatanti”.

Opportunità per il territorio

La valorizzazione del territorio, in particolare quello pugliese, è al centro del Giro dei Venti. Il punto strategico sarà Santa Maria di Leuca, punto di partenza delle tappe e vero cuore dell'iniziativa, che vedrà l'allesitimento di un villaggio dedicato agli sponsor e ai comuni coinvolti, con spazi dove verranno proposte al pubblico le eccellenze della zona. I comuni aderenti avranno un'imbarcazione per partecpare alla competizione con un loro equipaggio: già oltre 25 comuni hanno confermato la loro presenza. L'altro comune protagonista, che sarà teatro della festa finale in onore dei partecipanti, sarà Spongano, sempre in provincia di Lecce. La serata finale animerà l'intero paese, con l'apertura dei cortili di alcuni iconici palazzi dove si potranno gustare i prodotti tipici locali. L'atmosfera sarà deliziata da uno spettacolo organizzato da Muse Milano, che racconterà con la danza e la musica la cultura e le tradizioni salentine e greche. Anche le scuole pugliesi avranno un ruolo chiave, per coinvolgere i giovani studenti sui temi dello sport, dell'educazione e del rispetto dell'ambiente, temi centrali per chi ama viaggiare senza inquinare.

Chi può partecipare

La partecipazione è ammessa a squadre composte da due partecipanti amici ciclisti o da due partecipanti amici velisti provvisti di imbarcazione da diporto completa di interni da crociera, dotata di motore ausiliario e munita di rollafiocco avvolgibile compresa fra 37 piedi e 45 piedi (tutte le specifiche nel Regolamento di Veleggiata). Prima della partenza saranno formati a sorteggio delle squadre da quattro persone (2 ciclisti e 2 velisti) che da quel momento formeranno l'equipaggio vero e proprio che prenderà parte alla gara. La veleggiata si svolgerà nelle acque nazionali ed internazionali con partenza da Santa Maria di Leuca e arrivo Kassiopi in Grecia, compatibilmente con le condizioni meteomarine saranno disputate due prove di andata un giorno, ritorno l’altro. Le tappe ciclistiche devono essere corse dalle coppie di ciclisti di ogni equipaggio con bici da corsa stradale (non si possono usare le bici da crono). Le biciclette durante le tappe in barca a vela devono essere imbarcate ( 2 per ogni barca). Possono partecipare tutti i tesserati F.C.I e agli Enti di Promozione Sportiva che hanno sottoscritto la convenzione con la F.C.I. per l’anno 2021 tra i 19 (diciannove) ed i 79 (settantanove) anni d’ambo i sessi, in possesso di certificato di idoneità̀ alla pratica agonistica per il ciclismo (non sono validi certificati per altre tipologie di sport quali triathlon, duathlon, atletica leggera, ecc.). Non sono ammessi alla manifestazione i ciclisti professionisti compresi gli elite e gli under 23. L'iscrizione, che ha un costo di 3200 euro a coppia (1600 euro a persona), comprende: 1 aperitivo di benvenuto a persona, 5 colazioni a persona, 3 pranzi a persona, 2 box traversata comprensivi di pranzo a persona, 4 cene a persona, partecipazione all’evento conclusivo presso Workness Lecce, sacca ciclisti contenente una maglia e un pantalone da ciclismo, una maglietta e un bermuda, ormeggio a Leuca e ormeggio a Corfù. Il primo equipaggio in classifica sarà premiato con 4 automobili elettriche, il secondo con 4 scooter Vespa elettriche, mentre il terzo con 4 biciclette elettriche.

Per altre informazioni e iscrizioni: ilgirodeiventi.it

Workness, per andare oltre il lavoro

Ad organizzare la manifestazione è Workness, uno spazio innovativo, nato dall’intuizione del Cavaliere Sergio Filograna di fornire ai propri dipendenti alcuni servizi di qualità per vivere al meglio la propria giornata lavorativa. Workness ha poi allargato la sua offerta ad esperienze esclusive e personalizzabili pernsata anche per top manager aziendali e quei professionisti alla ricerca di un luogo di rappresentanza in cui gestire affari e tempo libero, in ottica bleisure, cioè per affiancare business e tempo libero. Di fatto è un luogo multidisciplinare che ha al suo interno cinque servizi diversi: Bistruccio, ristorante di alto livello e ricercato; MUSE, centro Medical Wellness e Danza; 10Keys Milano, innovativo concept di hospitality; Other Size Gallery, galleria d’arte dedicata alla fotografia e all’arte contemporanea; Work&Progress, agenzia di consulenza aziendale. Da questo crogiolo di idee è maturata l'intuizione di un evento che mettesse insieme due mezzi che rappresentano oggi il lusso del tempo: la bicicletta e la vela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA