Seconda tappa: una crono nel centro di Budapest

Seconda delle tre tappe ungheresi del Giro d'Italia: è il giorno della cronometro individuale.

La bellissima immagine della carica a cavallo, di tradizione ussara, a fianco dei corridori durante la prima tappa ungherese (foto LaPresse / RCS)

Seconda tappa del Giro d'Italia 2022. E' il momento della prima delle due cronometro previste dal programma: un breve giro di 9.2 km nel centro storico di Budapest. Per l'altra cronometro bisognerà invece attendere l'ultima tappa: sarà quella la chiusura a Verona il 29 maggio. Oggi il percorso si snoda da piazza degli Eroi a Pest fino al centro storico di Buda, attraversando il Danubio. Prevede molte curve e rettilinei piuttosto brevi, quindi un itinerario non troppo adatto ai super specialisti. Da segnalare due svolte a U: la prima in discesa e la seconda in salita nell'avvicinamento alla riva del Parlamento e poi nell'uscita dalla stessa. Ci sarà anche un piccolo strappo conclusivo in salita, di circa 1500 metri, con pendenza che arriva anche al 14% e tratti di pavé.

A partire per primo, alle 14.00 sarà Harm Vanhoucke (Lotto-Soudal). L’ultimo sarà la Maglia Rosa Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) alle 16:55.

La tappa di ieri ha visto il trionfo di Mathieu Van der Poel, alla sua prima Maglia Rosa in carriera. Il vincitore di tappa ha dichiarato in conferenza stampa: “Lo sprint è andato come mi aspettavo ma se potessi rifarlo cercherei di muovermi diversamente. Non ero posizionato al meglio e ad un certo punto nel finale mi sono ritrovato chiuso da più corridori è ho dovuto faticare per guadagnare campo libero. Sono rimasto sempre calmo e ho lanciato la mia accelerazione finale nel momento giusto. É stata dura infatti non ho avuto più energie neanche per alzare le mani al cielo e esultare. Sono davvero felice di aver vinto. Sono abituato ad essere il favorito e sono riuscito a gestire la pressione prima della tappa. Oggi era un un'occasione unica per ottenere la Maglia Rosa e non l'ho sprecata. Ho deciso di correre il Giro dopo aver visto il profilo di questa tappa, sapevo di poter fare bene. Sarà difficile tenere la Maglia Rosa dopo la cronometro di domani ma ci proverò. In ogni caso sarò contento di quello che ho fatto oggi".

La Maglia Bianca Biniam Girmay ha invece dichiarato: "Questa è stata la mia prima tappa in un Grande Giro quindi non posso che essere estremamente felice di questo risultato. La mia squadra ha lavorato benissimo tenendomi al coperto fino ai chilometri finali. Siamo un team molto forte e se sono venuto al Giro è per vincere. Oggi non ci siamo riusciti ma ci siamo andati vicino e sono comunque molto felice di vestire la Maglia Bianca".

Mathieu Van der Poel festeggia la sua prima maglia rosa nella tappa di apertura (LaPresse / Rcs)

Il risultato della prima tappa

RISULTATO DI TAPPA
1 - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) - 195 km in 4h35’28’’, alla media di 42.473 km/h
2 - Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux) s.t.
3 - Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)
2 - Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux) a 4"
3 - Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious) a 6"

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) - indossata da Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) - indossata da Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux

(laPresse / RCS)

© RIPRODUZIONE RISERVATA