Tutti in bici al nuovo Vittoria Park

Inaugurato a Brembate il Vittoria Park, non solo un Centro test interno all’azienda, ma un vero e proprio Bike park aperto a tutti. 5 ettari con oltre 4,5 chilometri di tracciati dedicati sia al mondo strada e gravel sia al pianeta mtb e fun.

1/14

Primo Giro. L'inaugurazione del Vittoria Park a Brembate. L'apertura ufficiale con il taglio del nastro realizzato dal Presidente e Amministratore Delegato Stijn Vriends e dal Sindaco di Brembate Mario Doneda. Foto Lorenzo Scarpellini

Da pochi giorni è pienamente operativo il nuovo Vittoria Park, l’innovativo parco “demo/test/fun” che l’omonima azienda di Brembate ha voluto affiancare alla sede produttiva dei suoi famosi tubolari e copertoncini.

È il primo parco tematico al mondo dedicato all’esperienza diretta, all’innovazione e alla ricerca e sviluppo degli pneumatici per bicicletta di ogni disciplina del ciclismo. Con un’ulteriore caratteristica rivoluzionaria: non è solo un Centro Test interno all’Azienda, ma è un vero e proprio Bike Park aperto a tutti.

L’impianto si estende su un’area di 5 ettari. Una superficie in cui sono stati ricavati oltre 4,5 chilometri di tracciati, dedicati sia al mondo Road - con relative (s)connessioni al pavé - sia al colorato pianeta MTB, in tutte le sue declinazioni.

Percorsi per tutti i gusti

Primo Giro. L'inaugurazione del Vittoria Park a Brembate. Tanti tipi di strada. Foto Lorenzo Scarpellini

Nello specifico, lungo tutto il perimetro del parco corre un nastro di asfalto, un anello di circa 1,5 km. È la sede riservata alle bici da strada e presenta un triplice rettilineo in onore alle strade iconiche (e maledette) del ciclismo mondiale: si può percorrere la corsia centrale in asfalto oppure stare sui lati, dove da una parte è stato replicato lo sterrato delle Strade Bianche e dall’altro il pavé della Roubaix e del Fiandre. Una goduria a pedali, la Foresta di Arenberg alle porte di Milano.

La pista inoltre presenta, nella parte posteriore, anche un po’ di salita (modesta, sette metri di dislivello) e incorpora una deviazione con un segmento di puro gravel. Il risultato è un tracciato fantasticamente mosso che permette di superare l’“effetto criceto” tipico di quando si gira in pista.

All’interno di questo anello Road è stato disegnato un reticolo infinito off-road dedicato alle varie specialità della MTB, con un trail cross country che abbraccia tratti rock garden, con massi e radici esposte, tre drop differenti, un po’ di downhill (facile) e una divertente jump line con cinque panettoni in sequenza.

E poi c’è l’area Fun, come se l’engagement non fosse ancora sufficiente. Una zona dedicata a migliorare tecnica e skill, una pump track da fare a tutta (realizzata secondo gli standard per ospitare gare UCI) e un air bag per le evoluzioni aeree oltre le leggi della fisica. In tutto fanno 13 zone differenti, ad abbracciare ogni situazione del pedale (e, soprattutto, delle gomme).

Com'è nato il Vittoria Park

La casa delle emozioni

Primo Giro. L'inaugurazione del Vittoria Park a Brembate. Si parte! Foto Lorenzo Scarpellini

L’intero Park si sviluppa intorno alla “Vittoria House”, cuore pulsante di tutto il progetto. È un modernissimo spazio polifunzionale che in 1.000 mq di superficie offre agli ospiti tutti quei servizi necessari per un’esperienza a pedali davvero gratificante: Caffetteria/Bistrot con una selezione di cibi sani per un break rigenerante, uno spazio dedicato al noleggio delle bici e delle attrezzature, gli spogliatoi, un flagship store con prodotti premium di Vittoria e dei Partner, ma anche un Auditorium per presentazioni, workshop e conferenze.

Investimento ingente e sostenibile

Primo Giro. L'inaugurazione del Vittoria Park a Brembate. 

Un progetto davvero complesso, che ha richiesto un investimento rilevante (dieci milioni di euro) e oltre 25.000 ore di lavoro, durante le quali sono stati movimentati più di 20.000 metri cubi di terra e rocce, piantati 285 alberi, distesi 15.000 mq di prato e arredato 5.000 mq con cespugli e arbusti sempreverdi.

Il tutto in totale aderenza con le linee guida della bioarchitettura, nel rispetto del paesaggio circostante. Grande attenzione anche ai materiali riciclati e riciclabili, quali legno anche di recupero, isolanti naturali, copertura verde, serramenti ad alta efficienza e più di 1.500 mq di pavimentazione gres.

Si accede con l'app

Primo Giro. L'inaugurazione del Vittoria Park a Brembate. Tanta mountain bike. 

Il Vittoria Park è in Via Liguria 1, a Brembate, in provincia di Bergamo, a un chilometro dal casello autostradale di Capriate, sulla A4 Torino-Trieste. Per accedere al Parco è necessario registrarsi tramite l’app dedicata “Vittoria Park”. Una volta attivato l’account, si prenota l’ingresso in pochi semplici passaggi: il “ticket ciclista”, che permette l’accesso ai vari percorsi, costa 20 euro (un’ora) o 38 euro (la giornata) e comprende anche l’assicurazione.

Se non si entra con la propria bici, è possibile il noleggio in loco (a partire 40 euro, protezioni MTB comprese). Invece, i visitatori senza bicicletta, che non intendono fruire delle piste (come, ad esempio, gli accompagnatori), accedono gratuitamente, sempre previa prenotazione sulla app.

Il Vittoria Park è aperto giovedì e venerdì dalle 12,30 alle 20,00; sabato e domenica dalle 10,00 alle 19,30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute

Andare in bici spegne le preoccupazioni nel nostro cervello

17 November 2022

Sicuri in bici anche quando fa freddo

12 October 2022

Andare in bici fa bene al cervello

01 October 2022

Il Giro d'Italia delle cure palliative pediatriche e la sua importante missione per i bambini

05 June 2022

“Pedal to Empower”, su Strava la Challenge per aiutare World Bicycle Relief

03 June 2022

Incidenti in mtb, a Torino una serata dedicata alla prevenzione insieme a Cai e Soccorso Alpino

14 May 2022

Covid e sport. Semplificato il protocollo per la ripresa agonistica dopo la malattia

10 January 2022

Le città uccidono. Bicicletta e cammino posso ridurre le patologie. L'appello ai sindaci

19 May 2021

Tre amiche e la loro "Bike Therapy"

14 May 2021

Solo polpa e succo di frutta negli smoothie Innocent per una sana integrazione

05 May 2021